italiano   english

Marche



Assistenza Clienti
 

 

Abbiamo 5 visitatori online
Pub Medievale Rievocazione

 


 

sculture in terracotta, antichità, riproduzioni, d'arte antica, reperti, siti archeologici, civiltà greca, etrusca, romana | Greek, Etruscan and Roman.Pompeii Herculaneum

Terrecotte Pompei Ercolano Museum - Maschera di divinità etrusca, Akeloos etrusco era l'equivalente della divinità fluviale della mitologia greca, sec.IV a.C., scultura in terracotta. vendita Terrecotte Pompei Museo, Questa collezione di sculture in terracotta ripropone delle riproduzioni d'arte antica, reperti ritrovati nei più importanti siti archeologici del bacino Mediterraneo appartenenti alla civiltà greca, etrusca e romana | This collection of terracotta sculptures repeats reproductions of ancient art, artifacts found in the most important archaeological sites in the Mediterranean basin belonging to the civilization of Greek, Etruscan and Roman.Pompeii Herculaneum Museum.

Akeloos - Maschera del Dio Etrusco


Maschera di divinità etrusca, Akeloos etrusco era l'equivalente della divinità fluviale della mitologia greca, sec.IV a.C., scultura in terracotta.


Prezzo: € 295.00
(Prezzo: GB $215.35 - US $309.75)


(new, in stock)
oppure

Scultura in terracotta dipinta, raffigurazione della divinità c he gli etruschi e i romani considerato anche il padre di molte fonti, quali la fonte Pirene di Corinto, la fonte Castalia di Delfi e la fonte Dirce di Tebe. Anche Calliroe, che sposò Alcmeone, è considerata sua figlia, ma la tradizione non ne nomina la madre. Viene nominato anche come protettore delle acque dolci, tanto che Virgilio si riferisce generalmente alle acque come Acheloia pocula.

Personaggio della mitologia classica etrusca veniva posta nelle abitazioni per propiziarsi fortuna.

Dettagli:
- Altezza: 39,5 cm circa.
- Lunghezza: 42 cm circa.
- Materiale: Scultura in terracotta riproduzione d'arte etrusca, realizzata interamente a mano fin nei minimi particolari, fedele alle antiche tecniche di lavorazione, con materiali e colori utilizzati nell'antichità e poi andate perse nel tempo.

Cenni storici.
Figlio del titano Oceano e della titanide Teti, primo fra tutti i fratelli fiumi era immaginato in forma di toro, come spesso anche altre divinità fluviali. Compare nel ciclo delle fatiche di Eracle: infatti aspirava alle nozze con Deianira, figlia di Eneo, re degli Etoli, che era stata chiesta in moglie proprio da Eracle; durante la lotta fra i due, Acheloo si trasformò prima in toro, come narra Sofocle, poi in un drago viscido e iridescente ed infine in un uomo dalla testa di bue, ed Eracle gli strappò un corno; l'episodio è narrato da Ovidio nelle Metamorfosi. Allora Acheloo si considerò vinto e gli cedette il diritto di sposare Deianira, ma gli richiese il suo corno, dandogli in cambio un corno della capra Amaltea, la nutrice di Zeus, ossia la cornucopia. Un'immagine fedele del mito, compresa la cornucopia, si trova a csaa de' Mezzan a Feltre.

 

 

(code: 2561)

 
Gorgone da Selinunte
<< Prodotto prec.  
Terrecotte Pompei Ercolano Museum Pan dei Boschi - Maschera del Dio Greco
Prodotto succ. >>